“Abbondanza – Il futuro è migliore di quanto pensiate” – “Abundance – The Future is better than you think”

the_future2

 

f_italia Ita

Tra pochi giorni si chiuderà un anno “particolare”, ed il modo migliore con il quale ho voglia di salutare l’anno appena trascorso è quello di guardare avanti con occhi nuovi. “Abbondanza – Il futuro è migliore di quanto pensiate” di Steve Kotler e Peter Diamandis è un testo che ultimamente mi ha fatto riflettere. In pratica questi due signori se ne escono con la “assurda” teoria che in realtà l’umanità intera cammina verso un futuro migliore, la cosa incredibile è che non si tratta di predicatori, ma di economisti, di persone che parlano con dati alla mano, numeri che non possono essere contraddetti. La ricchezza mondiale negli ultimi dieci anni è raddoppiata e si è passati da un 43% di persone che viveva nella povertà estrema nel 1990 ad un 21% nel 2010 ed ad una previsione del 5,4% nel 2030. Questi sono solo una piccolissima parte di informazioni che suggeriscono tutte un’unica direzione, quella del miglioramento della situazione globale. Ma come è possibile??? Sono anni che sento parlare di crisi globale ed ora qualcuno mi viene a dire che in realtà non c’è nessuna crisi? Che il mondo intero si sta arricchendo? Che si stava peggio “quando si stava meglio”? Questi due signori, che tra l’altro dopo una successivo approfondimento della questione scopro non essere assolutamente i soli a pensarla così, partono addirittura da un’idea, “Prima di volgere la nostra attenzione a dove stiamo andando, dunque, occorre concentrarsi sul perché è tanto difficile credere che ci arriveremo.”,  

Eternal spring

WingChunSignwingchun_1

 

 

f_italia  Ita

Come tutte le cose che davvero diventano parte di te, il Wing Tzun si è fatto strada tra le mie passioni lentamente. E così da una iniziale curiosità si è trasformato in una vera e propria febbre, una di quelle cose che ti bruciano dentro, che ti portano a fare i salti mortali per poterti allenare, che ti tiene sveglio la notte alla costante ricerca di nuove scoperte. E tutto questo lontano anni luce dall’idea di violenza che un’arte marziale potrebbe far pensare. Quello che più di tutto mi ha preso è il sistema nella sua sbalorditiva semplicità e complessità allo stesso tempo. Questa “eterna primavera” (traduzione letterale della parola wing tzun) significa rinnovamento continuo, significa conoscere se stessi, il proprio corpo ed equilibrio. Non mi dilungo perché potrei scrivere per ore e ore, dei risvolti legati alle filosofie orientali del buddhismo e del taoismo, dei grandi maestri del passato, degli stili, delle tecniche.

So benissimo che da puro neofita i passi da fare sono ancora molti, ma questo per me è solo uno stimolo.

Ecco alcuni principi del Wing Tzun:

Principi sull’Uso della Forza

  • Liberati della tua Forza 捨拙力-捨棄不必要之力量
  • Liberati della Forza del tuo avversario 卸來力-卸減他人來攻的力量
  • Restituisci al tuo avversario la sua Forza 借他力-來留去送
  • Aggiungi la tua Forza alla sua 施巧勁-甩手直衝

Principi d’Azione

  • Se la strada è libera, avanza 問路尋橋手先行
  • Se non è libera, incollati all’avversario 手黐手,無訂(地方)走
  • Se l’avversario avanza, cedi 用巧勁,避拙力-即借力
  • Se l’avversario indietreggia, seguilo 迫步追形

 

gb  Eng

Like all things that really become part of you, the Wing Tsun has made its way into my passions slowly. So from an initial curiosity has turned into a real fever, one of those things that burn inside, that take you to to jump through hoops to be able to train, that keeps you awake at night constantly looking for new discoveries. And all this light years away from the idea of ​​a martial art that violence might suggest. What took me most of all is the system in its stunning simplicity and complexity at the same time. This “eternal spring” (literal translation of the word Wing Tsun) means constant renewal, it means knowing oneself, one’s body and balance. I will not go because I could write for hours and hours, aspects related to the Eastern philosophies of Buddhism and Taoism, the great masters of the past, styles, techniques.

ico-brasil  Port

Como todas as coisas que realmente se tornam parte de você, o Wing Tsun fez o seu caminho em minhas paixões lentamente. Então, a partir de uma curiosidade inicial se transformou em uma verdadeira febre, uma daquelas coisas que queimam por dentro, que levá-lo para saltar através de aros para ser capaz de trem, que o mantém acordado à noite constantemente à procura de novas descobertas. E todos esses anos-luz de distância da idéia de uma arte marcial que a violência poderia sugerir. O que me levou mais de todos é o sistema na sua simplicidade impressionante e complexidade ao mesmo tempo. Este “eterna primavera” (tradução literal da palavra Wing Tsun) significa renovação constante, isso significa conhecer a si mesmo, seu corpo e equilíbrio. Eu não vou, porque eu poderia escrever por horas e horas, os aspectos relacionados com as filosofias orientais do budismo e do taoísmo, os grandes mestres do passado, estilos, técnicas.

Eu sei que a partir dos passos de iniciante puras ainda são muitos, mas para mim isso é apenas um incentivo.

Looking for creativity

Creativi

 

f_italia  Ita

Sono diversi giorni che mi porto nella mente questa lista. L’ho stampata e appesa in casa, molti di questi punti fanno già parte del mio quotidiano da sempre, chi mi conosce sa che vado in giro carico di taccuini e mille altre cose, molte delle quali assolutamente inutili tra l’altro, altri sto cercando di farli miei piano piano. Primo fra tutti l’ultimo di tutti questi punti, quel “33 Finire qualcosa” che tanto mi fa penare, si perché spesso sono bravissimo a cominciare ma molto meno a finire le cose, e così spesso finisce che accumulo milioni di cose arretrate.

Ogni tipo di suggerimento a tal proposito è ben accetto.

gb  Eng

From several days I have been carrying  this list in my mind. I printed and hung it at home, many of these points are already part of my daily life, if you know me you knows that, I go around full of notebooks and many other things, many of which are absolutely useless, some of these points I’m trying gradually to follow them.  “33 Finish something” considered the last point should be the first that drives me crazy, because I’m very good to start but less good to finish things and accumulate millions of unfinished things.

Suggestions welcomed.

ico-brasil  Port

Há vários dias eu carrego esta lista em minha mente.Eu imprimi e pendurei-a em minha casa. Muitos destes pontos já fazem do meu cotidiano. Quem me conhece sabe que eu saio por aí cheio de cadernos e muitas outras coisas, muitos dos quais são absolutamente inúteis, outros que estou tentando torná-los lentamente. Primeiro de tudo; o último destes pontos que “algo Finish 33” que me faz sofre muito, porque sou muito bom para começar, mas nem tanto assim para terminar as coisas e muitas vezes acumulo milhões de coisas para trás.

Un abbarccio!!!!